Clicca Mi piace per rimanere in contatto anche nei social

Novità 

Parco Archeologico di Carsulae

Parchi di arte e storia
IL PARCO

Il sito archeologico di Carsulae copre una superficie di circa 20 ettari e comprende i resti dell'omonima città di epoca romana eretta lungo la Via Flaminia, strada consolare realizzata fra il 220 e il 219 a.C., molto importante per i commerci poiché collegava Roma al Mare Adriatico e all'Italia Settentrionale in genere.

La città, il cui assetto urbanistico definitivo è di età augustea, un tempo fiorente e attiva politicamente, come attestano alcune iscrizioni rinvenute nel sito, fu abbandonata verso il IV, V secolo d.C. a causa di uno smottamento del terreno, ma anche per la perdita di importanza del ramo occidentale della Flaminia che la attraversava, a favore di quello orientale verso Terni e Spoleto. L'antica strada, pavimentata con basoli, reca ancora i solchi dei carri che la attraversarono.

L'Arco di San Damiano è la simbolica porta d'ingresso nord della città, oltre il quale si trovano i monumenti sepolcrali realizzati su zoccolo quadrangolare appartenenti alle famiglie emergenti del tempo.
Di grande interesse l'area del Foro, piazza principale di Carsulae, con resti di edifici pubblici e di due Templi gemelli che conservano i podi rivestiti con lastre di pietra rosa, e la Basilica con funzione di tribunale giudiziario.

A fianco del Foro sorge la Chiesa dei Santi Cosma e Damiano, eretta in epoca medievale sui resti di un preesistente edificio romano, e realizzata con materiali provenienti dal sito archeologico.
Molti i frammenti di statue rinvenuti, come quella dell'Imperatore Claudio.

Nella zona orientale della città, si trovano l'Anfiteatro ed il Teatro ben conservati e realizzati probabilmente durante la dinastia dei Flavi. Capillare la presenza di Cisterne per il rifornimento idrico che serviva anche ad alimentare l'Impianto Termale di Carsulae, i cui resti, comprendenti anche pavimentazioni a mosaico a tessere bianche e nere, sono tuttora allo studio.

A sud del sito archeologico si trova il Centro di Documentazione Ugo Ciotti, che ospita la biglietteria ed il book shop, espone reperti e fornisce accoglienza e informazioni ai visitatori sul patrimonio archeologico della provincia di Terni.

Si organizzano eventi, come concerti e rappresentazioni teatrali, visite guidate, percorsi tematici e programmi didattici per le scuole.

A cura della Redazione di ItaliaParchi.it
Si prega di segnalare a info@italiaparchi.it eventuali variazioni, errori o inesattezze.


ORARI

Aperto tutto l'anno: da aprile a fine ottobre dalle 8:30 alle 19:30, da novembre a marzo dalle 8:30 alle 17:30.
Il 24 ed il 31 dicembre il sito chiuderà alle ore 14.00 (la biglietteria chiuderà alle 13.30).
Il 25 dicembre ed il 1 Gennaio il sito archeologico e il Centro visita e documentazione "U.Ciotti" resteranno chiusi.




PREZZI

Intero: € 5
Ridotto Tipo A: € 3,50 (persone di età compresa fra i 18 ed i 25 anni, docenti con incarico a tempo indeterminato nelle scuole statali e gruppi turistici di almeno 15 unità paganti)
Ridotto Tipo B: € 2,50 (minori di 18 anni, tutti ogni prima domenica del mese, gruppi di studenti, docenti e ricercatori dell'Istituto Universitario Europeo di Firenze)
Gratis i cittadini residenti nei Comuni di Terni e San Gemini, i disabili e i loro accompagnatori, le guide turistiche e i giornalisti

C'è la possibilità di acquistare un biglietto integrato che comprende il Sito Archeologico, l'area museale ed espositiva CAOS, ex Siri, la mostra permanente di Paleontologia e l'Anfiteatro Romano di Terni alle seguenti tariffe:
Intero: € 7
Ridotto Tipo A: € 5
Ridotto Tipo B: € 3,50

INFO DEL PARCO

  • Categoria
    Parco arte e storia
  • Indirizzo
    Località Carsoli
  • Località
    Terni (TR)
  • Telefono
    0744/334133
  • Sito web

CERCA HOTEL IN OFFERTA

PREVISIONI METEO

Copyright© 2012-2017 ItaliaParchi.it - P. Iva 06559541005 - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia dei contenuti, anche parziale, non autorizzata