Clicca Mi piace per rimanere in contatto anche nei social

Novità 
News dai parchi
DIVERTIMENTO

Luneur, la battaglia dei giostrai

La battaglia continua fra ricorsi al TAR e contestazioni

Redazione ItaliaParchi.it
lunedì 06 gennaio 2014
1165
3:00
142121
Abbiamo recentemente trattato, in un precedente comunicato stampa, la notizia relativa alla riorganizzazione e riapertura del Luneur, lo storico luna park di Roma.

Oggi vogliamo porre l'attenzione su un altro aspetto della vicenda e dare voce alla categoria dei sub-conduttori, i cittadini ex concessionari, proprietari delle attrazioni presenti nel Parco.

E' in corso infatti una battaglia legale, fatta di ricorsi al TAR, per il riconoscimento dei diritti di questi lavoratori, loro garantiti da Eur Spa nell'ultimo contratto di concessione, anche nel caso di riqualificazione del Parco.


Ma proviamo a fare chiarezza. Nel 2007 la Eur Spa, proprietaria dei terreni sui quali sorge il luna park, indice un bando di gara per la riorganizzazione e l'ammodernamento del Luneur predisponendo un'offerta vincolante su contenuti tecnici e finanziari, fra i quali la clausola riguardante la salvaguardia e riorganizzazione delle attrazioni presenti di proprietà dei sub-conduttori. A vincere la gara è la Cinecittà Entertainment, dalle carte della quale nel 2010 viene  però omesso qualsiasi riferimento alle suddette prescrizioni del bando di gara concernenti il futuro degli operatori e delle attrezzature, sostituito dalla dicitura "libero da cose e persone". Di qui la diatriba con Eur Spa che ha firmato le nuove carte.

La situazione è resa ancora più complessa dalla mancanza di comunicazioni certe relative al progetto in corso di realizzazione al Parco che lascia gli ex concessionari nell'incertezza più completa sul futuro della loro attività.

Sperando di aver reso un servizio utile a questi cittadini che hanno allietato per 50 anni le domeniche di tanti romani, a cui il Luneur è rimasto nel cuore, ci auguriamo e auguriamo loro che tutto si risolva nel migliore dei modi, nel rispetto del lavoro e dei diritti di tutte le parti in causa e nell'offerta alla città, di un nuovo straordinario luogo di divertimento per tutti, che non stravolga però, la tradizionale natura del Parco.


Ti potrebbe anche interessare

Commenta

Copyright© 2012-2017 ItaliaParchi.it - P. Iva 06559541005 - Tutti i diritti riservati - Vietata la copia dei contenuti, anche parziale, non autorizzata