Italia Parchi - il portale dedicato a tutti i parchi italiani
Sei in Parchi divertimentoParco delle Fiabe - Castello di Gropparello

Parco delle Fiabe - Castello di Gropparello

Il primo parco emotivo in Italia

IMG_5728.jpgL_ella1297349589.jpgassedi.jpgartu-castello-di-gropparello.jpgil-ponte-levatoio.jpggropparello-maga.jpgimage001-4.jpggiovanni%20(1).jpggropparello-familygo.jpgcastellodi_gropparello.jpgcastello-di-gropparellotavola-dei-re.jpggiovanigenitori-castello-di-gropparello-gropparello-pc.jpg
Immerso nel verde dei boschi della Val Vezzeno, il Castello di Gropparello è una rocca fortificata della provincia di Piacenza ed ospita il Parco delle Fiabe, il primo parco emotivo in Italia. Qui grandi e piccini possono compiere un viaggio nel tempo, fra storia, fantasia e antiche tradizioni.

I bambini, armati di cappa e spada, diventano protagonisti dello spettacolo itinerante che li guiderà nel bosco, in uno scenario naturale di rocce millenarie e alberi secolari, dove incontreranno elfi, fate, maghi, streghe, orchi e cavalieri per vivere una grande avventura medievale.

Interessante anche la visita al Castello, noto anticamente come Rocca di Cagnano, straordinario esempio di castello guelfo, edificato fra l'VIII e il XIV secolo su una preesistente costruzione romana, sopra uno sperone roccioso di origine vulcanica a picco di un orrido di grande interesse paesaggistico e geologico.

Appartenuto a diversi proprietari, dai Fulgosio prima, agli Anguissola e i Marazzani Visconti Terzi poi, il Castello venne restaurato nel 1869 dall'architetto Camillo Guidotti.

Oggi di proprietà della famiglia Gibelli, che lo ha acquistato dopo un periodo di abbandono, il turrito complesso monumentale è accessibile da due ponti levatoi, uno carrabile ed uno pedonale e, con le sue eleganti sale, come la Sala della Musica e la Sala delle Armi, le ampie finestre, i grandi camini e la presenza misteriosa del fantasma di Rosania Fulgosio (giovane castellana murata viva nelle segrete dal marito Pietrone da Cagnano per punizione di un suo tradimento con Lancillotto Bracciforte, capitano del marchese Pallavicino, inviato per assediare il castello ma innamoratosi della giovane), è un luogo magico fra storia e leggenda.

Il maniero è circondato da un giardino con 1200 piante di rose con oltre 125 varietà, il Museo della Rosa Nascente, che si snoda in un Labirinto Magico, percorso alchemico fra colori, profumi, luci e simboli. Fra le esperienze che si possono vivere qui c'è anche quella di dormire nella Torre del Barbagianni, sospesa fra il ponte levatoio ed il cortile centrale.

Il Castello di Gropparello organizza diversi eventi nel corso dell'anno, come Sposalizio a Corte (la prima settimana di giugno), la Festa dell'Uva, Giornate Fantasy, Assalti al Castello, Merlino e Re Artù, mercatini artigianali e banchetti con animazione in costume nella Taverna Medievale; dispone inoltre di bar, bookshop, area sosta per camperisti, sale per matrimoni e meeting.
Aperto dal 13 marzo al 13 novembre 2016, la domenica e i festivi dalle 10:00 (ultimo ingresso utile per partecipare a tutto il programma ore 15:00).
Nei giorni feriali il Castello e il Parco delle Fiabe sono visitabili solo previa prenotazione.

Biglietto Unico (Castello+Parco)
Intero: € 18,50
Ridotto (bambini dai 3 ai 12 anni): € 15

Solo Castello (visite guidate alle 11:30 e alle 15:00 previa prenotazione)
Intero: € 10
Indirizzo:
Via Roma, 84
29025 Gropparello (PC)

In auto:
Autostrada A1 (Milano-Bologna) Uscita Fiorenzuola d’Arda, poi prendere la strada provinciale per S. Protaso - Carpaneto. Attraversato Carpaneto, dopo circa 1 Km, si svolta a sinistra all'incrocio che indica Gropparello.
Oppure Autostrada A1 (Milano-Bologna) Uscita Piacenza sud, poi tangenziale Uscita Farnesiana quindi strada provinciale SP6, passando per S. Giorgio.
PresentazionePresentazione
Parco e CastelloParco e Castello
Spettacolo itineranteSpettacolo itinerante
La leggenda di Rosania FulgosioLa leggenda di Rosania Fulgosio
Il CastelloIl Castello
La Taverna MedievaleLa Taverna Medievale
Prima di usufruire delle informazioni di questa pagina, l'utilizzatore è tenuto a verificarle attraverso il sito o i canali ufficiali del parco. 
ItaliaParchi.it non si ritiene responsabile per eventuali errori, omissioni o cambi di programma.
Per qualsiasi tipo di segnalazione contattateci all'indirizzo email segnalazioni@italiaparchi.it