Italia Parchi - il portale dedicato a tutti i parchi italiani
Sei in Parchi naturalisticiParco Nazionale delle Cinque Terre

Parco Nazionale delle Cinque Terre

Patrimonio Mondiale dell'Umanità

DE0206ADE8BB680CFC813B978C8DFD6B.jpg099DA09ACBAD2822459564867B1B430F.jpg41A596D11EBDAD99E2F752F537D05F84.jpgDF78A942943AB225F879312A7B789163.jpg858D3BA5C1F9434C7CFF2935330B121F.jpg573FB61BC7F497E3232492B97E78639C.jpg1A97DCCC866C33C18143B718B1F4305B.jpg96BF8B396BE00773FDB771A353C9FFB8.jpgA510F5C05C671482D150975AEB270CBE.jpgC14837A22C1912A20D9781A4973A4B74.jpg1B53E43446714607AC37B46D86002060.jpg7342A49F6449FE4B01D7FEFDDD60B806.jpg
Istituito nel 1999, il Parco Nazionale delle Cinque Terre, il più piccolo d'Italia, fa parte del Santuario dei Cetacei insieme all'Area Marina Protetta.

Situato in provincia della Spezia lungo i 18 Km del litorale dell'estrema Liguria orientale, fra le coste alte e frastagliate e i Monti dell'Appennino che si protendono sul mare tra Punta Mesco e Punta di Montenero, il Parco si estende per circa 4.300 ettari e comprende cinque borghi ricchi di storia, arte e natura inerpicati sui costoni rocciosi: Riomaggiore, Manarola, Corniglia, Vernazza e Monterosso al Mare.

Caratteristica del paesaggio, fortemente antropizzato, è l'architettura di terrazzamenti, detti ciàn, che già dall'anno Mille i locali realizzavano per finalità produttive. Si tratta di piccole strisce di terra coltivata a vite ed olivo, ricavate sezionando i crinali scoscesi delle colline, sorrette da un sistema di muretti a secco lungo ben 6.729 Km. La conservazione di questi muretti, che hanno connotato il paesaggio e dato stabilità idrogeologica ai versanti, è, insieme allo sviluppo sostenibile, una delle finalità del Parco.

Il patrimonio naturalistico è ricco e vario grazie alla complessità orografica del territorio. Sul litorale crescono il finocchio di mare ed i capperi, negli ambienti rupestri troviamo la Cineraria marina, il Senecio bicolore e la ruta, e poi boschi di pino marittimo, pino di Aleppo, sugheri, castagni e macchie ad erica arborea e mista, con mirto e ginepro rosso.

La fauna comprende gabbiani reali, falchi pellegrini, corvi imperiali e, fra i mammiferi, tassi, volpi, cinghiali, ghiri e donnole. Non mancano rettili e anfibi, come il Colubro di Esculapio, il biacco, la vipera, rane e salamandre. 

Numerosi Centri di Accoglienza, dislocati nei piccoli borghi, forniscono informazioni ai visitatori sui sentieri e gli itinerari escursionistici del Parco. Qui è possibile inoltre acquistare gadget, prodotti tipici, come le acciughe salate di Monterosso e lo Sciacchetrà, il leggendario vino passito simbolo delle Cinque Terre, e la Cinque Terre Cards per accedere a tutti i sentieri ed usufruire di tutti i servizi offerti dal Parco.

Fra i sentieri e le mulattiere con panorami mozzafiato ricordiamo il Sentiero dei Santuari, con visita agli antichi santuari di Monterosso e Vernazza, e il Sentiero Azzurro, che unisce Riomaggiore a Monterosso e comprende la famosa Via dell'Amore.

Ciascun borgo delle Cinque Terre merita comunque una visita, tanti infatti i luoghi di interesse storico-culturale e artistico, dal centro storico di Riomaggiore con la Chiesa di San Giovanni Battista del 1340, a Manarola, il più piccolo, con le tipiche case-torri genovesi di vari colori; da Corniglia, situato sulla cima di un promontorio, con la Chiesa di San Pietro, nota per le colorate vetrate opera di Trento Longaretti e prezioso esempio di gotico-ligure del XIV secolo, a Vernazza, a cui si giunge attraverso una suggestiva passeggiata posta a mezza costa fra la vetta e il mare.

Vernazza è considerato uno dei borghi più belli d'Italia. Vi si trova la trecentesca Chiesa di Santa Margherita d'Antiochia e il Castello dei Doria con l'antica Torre cilindrica dell'XI secolo. Monterosso, all'interno di un golfo naturale, reca infine le testimonianze degli scontri fra la Repubblica di Genova e la Signoria di Pisa per il controllo dei traffici commerciali, con il Castello e la Torre Aurora.

Fra le iniziative e gli eventi organizzati dal Parco, escursioni, attività didattiche e manifestazioni, come il Cinque Terre Walking Park, incontro all'insegna dell'ecoturismo con escursioni tematiche in compagnia di esperte guide turistiche ed ambientali.
Per tutte le informazioni consultare il Sito Ufficiale.
Indirizzo:
Via Telemaco Signorini, 118
19017 Riomaggiore (SP)

In auto:
Dalla A12, nella tratta Genova-La Spezia, uscire a Carrodano e proseguire per Levanto-Monterosso. In senso contrario, uscendo al casello di Brugnato, si può raggiungere Monterosso.
Da La Spezia, strada Litoranea per Riomaggiore e Manarola. Una stretta e tortuosa strada, detta "dei Santuari", collega tra di loro i cinque borghi.
Per raggiungere il paese di Vernazza, a seguito dell'alluvione del 25 ottobre 2011, si può utilizzare il collegamento dalla Spezia con la strada Litoranea o da Levanto - Monterosso con la Provinciale Reggio - Vernazza.
La strada dei Santuari risulta ancora interrotta nel tratto Drignana - Fornacchi sopra il paese di Vernazza.

Il Parco e i BorghiIl Parco e i Borghi
DescrizioneDescrizione
Parco e PortovenereParco e Portovenere
Via dell'amoreVia dell'amore
SentieriSentieri
ImmaginiImmagini
Presepe di ManarolaPresepe di Manarola
CaratteristicheCaratteristiche
TrekkingTrekking
Natura, arte e tradizioniNatura, arte e tradizioni
Gabbiano realeGabbiano reale
Falco pellegrinoFalco pellegrino
Corvo imperialeCorvo imperiale
TassoTasso
Toporagno nanoToporagno nano
CinghialeCinghiale
GhiroGhiro
DonnolaDonnola
Finocchio di mareFinocchio di mare
Senecio bicolorSenecio bicolor
RutaRuta
Euforbia arboreaEuforbia arborea
Prima di usufruire delle informazioni di questa pagina, l'utilizzatore è tenuto a verificarle attraverso il sito o i canali ufficiali del parco. 
ItaliaParchi.it non si ritiene responsabile per eventuali errori, omissioni o cambi di programma.
Per qualsiasi tipo di segnalazione contattateci all'indirizzo email segnalazioni@italiaparchi.it