Italia Parchi - il portale dedicato a tutti i parchi italiani

Isola del Garda

L'Isola Borghese, la piĆ¹ grande del Benaco

isola_veduta.jpgisolad.jpg2014.jpgisola-de.jpgtour-isola-del-garda.jpggiardino_isola_del_garda_101217034214.jpgbena.jpggruppiDSCF2702.jpgselva.jpg270.jpgLocation2012-05-03-09.52.jpgGallery-Isola1.jpg
Situata sulla sponda bresciana del Lago di Garda, nei pressi di San Felice del Benaco, Isola del Garda, nota anche come Isola Borghese, è la più grande dell'omonimo lago ed appartiene alla famiglia Cavazza, che dal 2002 l'ha aperta al pubblico con visite guidate della durata di circa 2 ore, comprensive di un tour nel rigoglioso Parco, nei giardini all'italiana e all'inglese, ad alcune sale interne della suggestiva villa in stile neogotico veneziano, e di un aperitivo sulla terrazza da cui si gode di un incantevole panorama. 

Abitata fin dall'epoca romana, come testimonia il ritrovamento di numerose lapidi dell'epoca, fu detta Isola dei Frati fino al '600, qui infatti meditarono San Francesco d'Assisi, Sant'Antonio da Padova e San Bernardino da Siena e nel 1429 vi venne costruito un monastero, soppresso da Napoleone nel 1778.
Divenuta in seguito proprietà del demanio, l'Isola cambiò diversi proprietari nel corso del tempo, da cui prese il nome: Isola Lechi, Isola Scotti, Isola de Ferrari, Isola Borghese ed infine Isola Cavazza.

Al Duca Gaetano de Ferrari di Genova e la moglie Maria Annenkoff, si deve la progettazione del rigoglioso Parco con l'importazione di piante esotiche, come la Palma delle Canarie, alberi da frutto, tante varietà di rose, come la Lady Hillingdon e la rosa banksia, le siepi e i cespugli fioriti a formare suggestive figure, fra le quali lo stemma di famiglia, e le terrazze digradanti verso il lago sistemate con giardini all'italiana e all'inglese. La parte pianeggiante e più selvaggia dell'Isola ospita invece querce caduche, cipressi, pioppi, agavi e cedri.

La suggestiva Villa in stile neogotico veneziano, progettata dall'architetto Luigi Rovelli ai primi del '900, ed attuale dimora della famiglia Cavazza, presenta finestre ad arco acuto ed una torre merlata con decorazioni floreali e conserva una pregevole tela settecentesca di Carlo Carloni.

L'Isola ospita mostre, concerti ed eventi, come i Family Day, giornate interamente dedicate alle famiglie fra giochi, avventura e magia, ed è la location ideale per feste private e meeting aziendali.

Da non perdere la novità 2015: la Crociera in Veliero!
Un'escursione unica sulle acque del lago, in programma tutti i martedì fino al mese di settembre, che vi permetterà di godere dei paesaggi unici del Grada in modo suggestivo ed indimenticabile.
Aperto dal 27 marzo al 16 ottobre 2016.
Partenze dal martedì al venerdì e la domenica dai porti di Barbarano, Gardone Riviera, Portese, Garda e Bardolino con orari variabili dalle 9:30 alle 10:00.
Il venerdì pomeriggio partenza da Maderno alle 16:50 e la domenica da Manerba e San Felice del Benaco, rispettivamente alle 14:00 e le 14:15.
Dal 20 maggio partenze il venerdì pomeriggio da Garda e Bardolino, con orari variabili dalle 14:30 alle 14:45.
A partire dalla prima settimana di maggio partenze da Sirmione il martedì e il giovedì pomeriggio rispettivamente alle 15:15 e alle 15:30.
Aperture fuori calendario su prenotazione per gruppi.

Tariffe
Intero: Variabile da € 27 a € 32 a seconda del Porto di partenza
Ridotto
(dai 5 ai 12 anni): Variabile da € 16 ad € 20 a seconda del Porto di partenza
Gratis
i bambini di meno di 5 anni
Indirizzo:
Lago di Garda
25010 San Felice del Benaco (BS)

In auto:
L'Isola è raggiungibile dai porti più vicini con un servizio privato di Motoscafi e piccoli battelli i cui conducenti hanno hanno accordi diretti per le visite guidate.
I natanti di collegamento partono da:
Barbarano porto
Gardone porto
Salò porto (di fronte al bar Vassalli)
Portese porto
Manerba porto Torchio
Bardolino porto
Garda di fronte Hotel Miralago
Tour dell'IsolaTour dell'Isola
Il Parco e la VillaIl Parco e la Villa
Immagini dal droneImmagini dal drone
Prima di usufruire delle informazioni di questa pagina, l'utilizzatore è tenuto a verificarle attraverso il sito o i canali ufficiali del parco. 
ItaliaParchi.it non si ritiene responsabile per eventuali errori, omissioni o cambi di programma.
Per qualsiasi tipo di segnalazione contattateci all'indirizzo email segnalazioni@italiaparchi.it