Italia Parchi - il portale dedicato a tutti i parchi italiani

Grotta del Vento

Il tesoro sotterraneo nel Parco delle Alpi Apuane

grottadelvento.jpgblog-grotta-del-vento.jpgAllinterno-della-Grotta.jpg1024px-Grotta_del_vento.JPGgocc.jpgsas.JPGbe.jpgpozz.jpegorsoc.jpggrottadelvento02_760.jpgPanoramica_Large_61.jpgspaghetti.jpg
Situata in provincia di Lucca, in Garfagnana, al centro del Parco Naturale delle Alpi Apuane, la Grotta del Vento presenta un'eccezionale varietà di aspetti del carsismo sotterraneo ed attira ogni anno migliaia di visitatori.

Oggetto di spedizione per la prima volta nel 1929, il complesso è stato esplorato per circa 4 km e mezzo ed è visitabile con diversi itinerari turistici guidati, il più breve dei quali ha la durata di un'ora e uno sviluppo pianeggiante. Il percorso medio dura due ore e comprende la visita a curiose formazioni di fango e corsi d'acqua sotterranei, mentre il terzo, della durata di 3 ore, raggiunge anche il Pozzo dell'Infinito profondo circa 90 m.

L'ingresso turistico della Grotta, il cui nome deriva dalle correnti d'aria dovute alla presenza di due imbocchi posti a quote diverse, si trova nel fondo del Canalone di Trimpello, nei pressi di Fornovolasco, nel Comune di Vergemoli.

All'interno vi è una temperatura costante di 10,7°C con il 99% di umidità e ad ogni passo si incontrano gallerie levigate dall'acqua, sculture naturali bianche e scintillanti createsi nel corso di milioni di anni, colate, drappeggi, colonne, stalagmiti dalle mille sfumature e stalattiti vive, cioè ancora in fase di crescita, che gocciolano dal soffitto.

Dalla Sala dell'Orso, con i resti di un orso delle caverne risalenti a 8.000 anni fa, al Baratro dei Giganti, un enorme tunnel verticale con andamento a spirale, dalla Sala delle Meraviglie al Lago dei Cristalli, dal Salone dell'Infinito alla Sala delle Voci, con particolari effetti sonori, la visita alla Grotta è una continua scoperta.

Disponibili su prenotazione anche due itinerari avventura, percorsi semi-speleologici sviluppati in zone verticali prive di sentiero, da effettuare legati a corde di sicurezza, in compagnia di esperti speleologi, con calate nel vuoto ed arrampicate su scale a pioli: "Gli Abissi della Luce" e "I Corridoi delle Tenebre".

La Grotta del Vento offre un servizio di audioguide gratuito in Inglese, Tedesco, Francese, Spagnolo, Polacco, Olandese, Russo, Svedese, Portoghese ed Ebraico, e dispone di bar, area picnic, punto shopping e parcheggio. E' presente inoltre un servizio navetta.
La Grotta del Vento è aperta tutti i giorni dell'anno (Natale escluso).
Nei periodi compresi tra 1 aprile/1 novembre, 26 dicembre/6 gennaio e tutti i giorni festivi dei restanti periodi l'orario è il seguente:

1° itinerario: ore 10:00, 11:00, 12:00, 14:00, 15:00, 16:00, 17:00, 18:00.

2° itinerario: ore 11:00, 15:00, 16:00, 17:00.

3° itinerario: ore 10:00, 14:00.

Nei giorni feriali compresi tra il 2 novembre/24 dicembre e tra il 7 gennaio/31 marzo è possibile visitare solo il 1° itinerario (durata un'ora) nelle ore seguenti:

1° itinerario: ore 10:00, 11:00, 12:00, 14:00, 15:00, 16:00, 17:00, 18:00.

Aperture fuori calendario su prenotazione per gruppi di almeno 20 persone.

Tariffe 1° Itinerario
Intero: € 9
Ridotto: € 7 (bambini fino a 10 anni di età, invalidi, militari, speleologi, gruppi di almeno 20 persone con prenotazione)
Scuole: € 5

Tariffe 2° Itinerario
Intero: € 14
Ridotto: € 11
Scuole: € 8

Tariffe 3° Itinerario
Intero: € 20
Ridotto: € 16
Scuole: € 12

Supplemento Navetta: € 5

Itinerari Avventura (su prenotazione per gruppi di minimo 2 e massimo 6 partecipanti)
Abissi della Luce: € 35 (alle 10:00)
I Corridoi delle Tenebre: € 50 (alle 14:00)



Indirizzo:
Località Grotta del Vento/Fornovolasco
55020 Vergemoli (LU)

In auto:
Da Lucca: km 50, ore 1.00-1.20
La Grotta del Vento si trova nel Centro della Garfagnana, un'area montana che coincide con l'alta valle del fiume Serchio. La zona è circondata da diverse autostrade (A1, A11, A12, A15), tuttavia, da qualsiasi di esse si provenga, il modo migliore per raggiungere la grotta è portarsi sulla A11 Firenze-Mare e uscire a Lucca (est od ovest indifferentemente).
Da Lucca bisogna poi seguire la segnaletica per Castelnuovo Garfagnana, oppure i segnali turistici, in color marrone, che indicano semplicemente “Garfagnana”.
A circa 37 km da Lucca, sempre seguendo i segnali per Castelnuovo, si arriva a Gallicano, dove si incontrano i primi cartelli che indicano la grotta. Si lascia quindi la strada di fondovalle, si attraversa il centro di Gallicano e, si seguono i cartelli per la Grotta del Vento. Dopo circa 12 km. di strada di montagna si giunge a destinazione.
L'interno della GrottaL'interno della Grotta
ConcrezioniConcrezioni
Le immagini più belleLe immagini più belle
La visitaLa visita
Prima di usufruire delle informazioni di questa pagina, l'utilizzatore è tenuto a verificarle attraverso il sito o i canali ufficiali del parco. 
ItaliaParchi.it non si ritiene responsabile per eventuali errori, omissioni o cambi di programma.
Per qualsiasi tipo di segnalazione contattateci all'indirizzo email segnalazioni@italiaparchi.it