Italia Parchi - il portale dedicato a tutti i parchi italiani
Sei in Castelli e villeCastello di Miramare

Castello di Miramare

Il Museo Storico del Friuli Venezia Giulia

E54976D8C4418012FB40B72F812619FD.jpg81EED6995A45702F4F5272AEC9F918FF.jpg56C963644A904A4244404768B7849AB5.jpg6556FA0C4BBADED53EF116601DF955D2.jpg01E80CB20ABAFDED2332CF69299C7DEF.jpg88FA1260DD620CBC7002296F8EC7550C.jpgF6AA60C154B21A4985FD7CB964086BAD.jpgCC651DF07ED8951B5FE78B86BD669DA1.jpgE6D3DAD03B77503B9C013EE9391C1020.jpg3207075956A2A36A205DF17104BE25C3.jpgDF18A91E1161D5BCA09C6E9FDC61C86E.jpgE10ED43B013EC5B468DC49F4737AC109.jpg
Progettato dall'architetto viennese Carl Junker e voluto dall'arciduca d'Austria e imperatore del Messico Ferdinando Massimiliano d'Asburgo per risiedervi con la consorte Carlotta del Belgio, il Castello di Miramare, la cui realizzazione cominciò nel 1856, è il risultato della combinazione di diversi stili fusi armoniosamente fra loro, dal gotico al medievale e il rinascimentale. 

Le sue inconfondibili torri bianche che si specchiano nell'acqua, le mura che hanno ospitato celebri personaggi come Sissi, l'imperatrice d'Austria, e gli arredi originali dell'epoca realizzati dagli artigiani Franz e Julius Hofmann, ne fanno una meta unica ed affascinante.

Il piano terra, adibito ad appartamenti privati, era meno sontuoso e più intimo, mentre il primo piano, di rappresentanza, era fastosamente ornato con stemmi imperiali e tappezzerie rosse. L'ala sinistra di questo piano subirà poi delle modifiche ad opera del duca Amedeo d'Aosta che apporterà funzionali ammodernamenti per stabilirsi qui, dove soggiornerà per circa 7 anni.

Il Castello comprende oltre 20 stanze. Le più interessanti sono la Sala Novara, lo studio di Massimiliano d'Asburgo che riproduce una porzione di poppa della Novara, la nave utilizzata dall'arciduca per i suoi spostamenti con la flotta austriaca; la Biblioteca, che comprende oltre 7.000 volumi ottocenteschi di storia, geografia, letteratura, arte e botanica; la Sala della Musica, dove si esercitava Carlotta del Belgio e la Sala Storica, cosiddetta perché affrescata da Cesare Dell'Acqua con episodi della storia di Grignano.

Particolarmente suggestive la Sala delle Udienze, sfarzosamente decorata con un gioco di specchi e ori che, dal soffitto, si riflettono nel pavimento di legno e la Sala del Trono che, dedicata alla celebrazione della dinastia di Massimiliano d'Asburgo, è la stanza più grande del castello, con il soffitto decorato a capriate lignee.

Il vasto Parco che circonda il Castello si estende su una superficie di 22 ettari e comprende pregiate specie botaniche, molte delle quali scelte dallo stesso Massimiliano nei suoi viaggi per il mondo. A sentieri e laghetti si alternano aiuole, serre con vetrate, un giardino all'italiana ed un boschetto. Da segnalare le sculture, la "casetta svizzera" nei pressi del Lago dei Cigni, la Cappella di San Canciano con il crocifisso realizzato con il legno della Novara, ed il piazzale con i cannoni, dono di Leopoldo I, re del Belgio.

Il complesso comprende anche le Scuderie, che oggi ospitano esposizioni temporanee ed il Castelletto che si affaccia sul porticciolo di Grignano e che, tra il 1866 e il 1867, ospitò Carlotta del Belgio colpita dai primi segni di squilibrio mentale dopo l'uccisione del marito in Messico. Il Castelletto riproduce con proporzioni ridotte gli esterni della residenza principale ed è oggi sede della Direzione della Riserva Naturale Marina di Miramare.

La leggenda di un'influenza funesta del castello, dovuta alla morte violenta di alcuni di coloro che lo abitarono, lo ammanta di un fascino arcano che si aggiunge alla bellezza dei luoghi.

Dal 1955 il Castello di Miramare è divenuto Museo Storico e raccoglie, tra l'altro, una pregevole collezione di vasi orientali. Vi si organizzano visite guidate, itinerari didattici e visite tematiche gratuite, con pagamento del solo biglietto d'ingresso, secondo una programmazione mensile la domenica e i festivi.

A disposizione dei visitatori bar, book-shop e parcheggio a pagamento.
Aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle 19:00.
Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio.
Da settembre a maggio, nei periodi di chiusura prima delle ore 19:00, l'accesso al Castello è possibile solo attraverso l'ingresso principale (lato mare - "Viale Miramare").

Il Parco è aperto dalle 8:00 ad un'ora prima del tramonto e l'accesso è gratuito.

Tariffe
Intero: € 6
Ridotto: € 4 
(ragazzi dai 18 ai 25 anni e docenti delle scuole dell'Unione Europea quando non accompagnano gruppi di studenti)
Gratis i minori di 18 anni e gli studenti accompagnati dai loro insegnanti

Ingresso gratuito per tutti ogni prima domenica del mese

Indirizzo:
Viale Miramare 
34016 Trieste

In auto:
Autostrada A4 in direzione Trieste, Uscita Monfalcone Est - (“Lisert”), proseguire fino ad imboccare l'Uscita “Sistiana”, percorrere la Strada Regionale 14 ( strada costiera panoramica, già SS14) quindi svoltare a destra al successivo segnale "Castello di Miramare" (ingresso principale del Parco di Miramare - lato mare, "Viale Miramare").
Sala NovaraSala Novara
BibliotecaBiblioteca
Sala delle UdienzeSala delle Udienze
Sala del TronoSala del Trono
Il CastelloIl Castello
InterniInterni
EsternoEsterno
Parco e CastelloParco e Castello
CartolinaCartolina
Riprese dall'altoRiprese dall'alto
Prima di usufruire delle informazioni di questa pagina, l'utilizzatore è tenuto a verificarle attraverso il sito o i canali ufficiali del parco. 
ItaliaParchi.it non si ritiene responsabile per eventuali errori, omissioni o cambi di programma.
Per qualsiasi tipo di segnalazione contattateci all'indirizzo email segnalazioni@italiaparchi.it